La televisione svizzera per l’Italia

La Svizzera ha emesso meno gas a effetto serra nel 2022

fumo esce da ciminiera
La riduzione maggiore c'è stata nel settore delle abitazioni. fumo esce da ciminiera

Nel 2022 nella Confederazione sono state rilasciate 41,6 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti (CO2eq), ossia 3,5 milioni in meno rispetto all'anno prima. La diminuzione è stata particolarmente accentuata nel settore degli edifici. 

La Svizzera, che pochi giorni fa è stata condannata dalla CEDU per aver violato i diritti umani in ambito ambientale, ha ridotto le sue emissioni di gas a effetto serra nel 2022 (41,6milioni di tonnellate di CO2eq contro i 45,1 nel 2021).  

Nel complesso, le emissioni sono state inferiori del 24% rispetto al 1990, mette in risalto l’inventario annuale dei gas serra dell’Ufficio federale dell’ambienteCollegamento esterno (UFAM), pubblicato lunedì. Per gli edifici, tale percentuale si attesta al 44% (9,4 milioni di tonnellate di CO2eq). 

Grazie all’inverno eccezionalmente mite, per il riscaldamento degli immobili è stata consumata una quantità inferiore di gas e olio in confronto al 2021, viene spiegato in una nota. L’UFAM rimarca inoltre i miglioramenti nel campo dell’efficienza energetica e il fatto che negli ultimi anni sia aumentato notevolmente il numero di pompe di calore installate. 

In discesa pure le cifre relative al settore industriale, che nel 2022 ha emesso 9,6 milioni di tonnellate di CO2eq, ovvero 0,9 milioni in meno del 2021 e circa il -27% rispetto al 1990. I motivi principali sono l’installazione di un catalizzatore presso la sede di Arxada AG a Visp (Vallese) e le misure di risparmio di gas raccomandate dal Consiglio federale per l’inverno 2022/2023. 

Le emissioni rilasciate sono risultate in flessione anche in altri ambiti, ma in modo meno significativo. È il caso dei trasporti, con 13,7 milioni di tonnellate (-0,16 milioni in 12 mesi e -8% dal 1990). Esse vengono però parzialmente controbilanciate con l’obbligo di compensazione per gli importatori di carburante sancito nella legge sul CO2, precisa l’UFAM. 

Anche per l’agricoltura la diminuzione è stata leggera e le emissioni si sono stabilite a 6,4 milioni di tonnellate di CO2eq. Piccola riduzione pure per quanto concerne i gas serra sintetici, come i prodotti refrigeranti, e la gestione dei rifiuti (8,9 milioni di tonnellate). 

Attualità

due tossici condividono una dose di fentanyl

Altri sviluppi

Il Fentanyl si fa strada in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La città di Coira, capitale del canton Grigioni, è diventata uno dei maggiori centri di consumo di stupefacenti in Svizzera. Tra questi anche una "new entry": il Fentanyl.

Di più Il Fentanyl si fa strada in Svizzera
ape su un fiore

Altri sviluppi

In Svizzera il 45% delle api selvatiche è minacciato

Questo contenuto è stato pubblicato al A pochi giorni dalla Giornata internazionale delle api, che cade il 20 maggio, l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) ha pubblicato venerdì la nuova Lista rossa delle api, che fa il punto sulle specie minacciate.

Di più In Svizzera il 45% delle api selvatiche è minacciato
edificio in vetro

Altri sviluppi

La FIFA può trasferire la sua sede da Zurigo

Questo contenuto è stato pubblicato al Riunito venerdì a Bangkok, il Congresso della Federazione internazionale di calcio (FIFA) ha approvato una modifica al suo statuto che crea le basi per consentire eventualmente all'associazione di trasferire la sua sede da Zurigo. La FIFA è nella città sulla Limmat dal 1932.

Di più La FIFA può trasferire la sua sede da Zurigo
due persone attraversano una strada con bandiere arcobaleno

Altri sviluppi

In forte crescita le manifestazioni d’odio nei confronti della comunità LGBTIQ+

Questo contenuto è stato pubblicato al L'anno scorso sono stati segnalati 305 casi di ingiurie o attacchi verso persone lesbiche, gay, bisessuali, trans, non binarie, intersessuali e queer. Le violenze verbali e fisiche sono più che raddoppiate nel giro di un solo anno.

Di più In forte crescita le manifestazioni d’odio nei confronti della comunità LGBTIQ+
zofingen

Altri sviluppi

L’aggressore di Zofingen è un 43enne con turbe mentali

Questo contenuto è stato pubblicato al Nessuna delle sei persone ferite ieri, di cui due in modo grave, è in pericolo di morte. La procura ha intanto aperto un'inchiesta per tentato omicidio multiplo.

Di più L’aggressore di Zofingen è un 43enne con turbe mentali

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR