Navigation

La sinistra sparisce a Lucerna ma si conferma a Ginevra

Battuta d'arresto sul Lemano per il Mouvement Citoyens Genevois

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 maggio 2015 - 21:30

Risultati di segno opposto per la sinistra in due elezioni locali in Svizzera. A Lucerna i socialisti si dissolvono e dopo 56 anni non riescono a entrare nel governo cantonale, nel quale spariscono anche le donne. Nel secondo turno di votazione, che doveva attribuire i restanti due seggi nell'esecutivo, sono stati eletti un democristiano (Ppd) e un liberale radicale (Plr), per un totale di 2 ppd, un plr, un udc (destra) e un ministro di area borghese.

Nel canton Ginevra invece battuta d'arresto per il Mouvement Citoyens Genevois (Mcg), formazione di destra con posizioni anti-frontalieri analoghe a quelle della Lega dei ticinesi, il cui presidente onorario Eric Stauffer è rimasto fuori dal municipio di Onex. Mentre nel Municipio della Città di Ginevra la coalizione di sinistra conferma i suoi quattro uscenti (su un totale di cinque poltrone).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.