Navigation

La presidente della Svizzera in Lussemburgo

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 febbraio 2015 - 20:56

Giovedì la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga si è recata per una visita ufficiale nel Granducato del Lussemburgo, che nel secondo semestre del 2015 assumerà la presidenza del Consiglio dell'Unione europea. La politica europea è stato peraltro il tema principale dei colloqui con il primo ministro Xavier Bettel e altri membri della compagine governativa nonché con il Granduca Henri.

Il piccolo granducato e' tra i 28 il Paese col maggior numero di stranieri residenti e di lavoratori frontalieri, ma a differenza della Svizzera ha scelto l'integrazione totale nell' Unione, di cui e' uno dei fondatori.

Nella mattinata il primo ministro Bettel ha ricevuto la presidente della Confederazione Sommaruga all'Hôtel de Bourgogne, sede del ministero di Stato. L'incontro ha evidenziato le ottime relazioni esistenti tra la Svizzera e il Lussemburgo. Ambedue caratterizzati da un'economia forte e dalla multiculturalità, Svizzera e Lussemburgo hanno molto in comune.

Nel corso dell'incontro, la presidente della Confederazione ha illustrato al primo ministro la strategia di attuazione dell'articolo costituzionale sull'immigrazione, adottata dal Consiglio federale l'11 febbraio scorso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.