Navigation

La piaga del plagio nelle università

Gli scrittori "fantasma" chiedono dai 2 ai 4mila franchi per redigere tesi e lavori semestrali. Per taluni è diventata un'attività a tempo pieno

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2016 - 14:16

È sempre più facile copiare tesi di laurea o lavori semestrali: i casi di plagio aumentano e aumentano anche le prestazioni dei cosiddetti "ghostwriters", ovvero gli scrittori-ombra che si occupano proprio di redigere i testi per gli studenti universitari. Una realtà preoccupante, contro la quale potrebbe risultare cruciale un nuovo software.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.