Navigation

Perché non si scia a Crans-Montana?

Neve in abbondanza nel periodo delle vacanze pasquali. Si potrebbe pensare che i responsabili degli impianti di una delle località più prestigiose per lo sci in Svizzera si stiano sfregando le mani. Eppure da martedì pomeriggio è quasi tutto fermo a Crans-Montana. Il motivo è un conflitto finanziario tra il comune e la società che gestisce gli impianti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 aprile 2018 - 20:45
tvsvizzera.it/Zz/ats con RSI (TG del 04.04.2018)
Contenuto esterno


Gli impianti di risalita di Crans-Montana Link esterno(nel canton Vallese) hanno chiuso nel tardo pomeriggio di ieri, martedì. Mercoledì solo il mini-skilift per i bambini era in funzione.

"Poiché le trattative tra il comune e la società degli impianti di risalita Crans-Montana Aminona (CMA) SA non sono giunte in porto, dalla fine del servizio di oggi gli impianti sono stati chiusi per un tempo indeterminato", scrive Philippe Magistretti, presidente di CMA SA in una lettera aperta alla popolazione.

In quanto "locomotiva dell'economia locale", l'impresa fornisce prestazioni nell'ordine di oltre 2 milioni di franchi all'anno. Nel settembre 2017 essa ha chiesto un contributo dei comuni per coprire una parte delle sue prestazioni.

È stato così "faticosamente" negoziato un canone annuale di 800'000 franchi. Rapidamente approvato dai comuni d'Icogne e di Lens. Ma non ha invece ottenuto il via libera dal principale interessato. Le autorità di Crans-Montana, secondo la CMA, hanno emesso "richieste supplementari incessanti" all'accordo. Il comprensorio sciistico condanna questo atteggiamento da parte dell'investitore principale.

I tre comuni interessati - in un comunicato congiunto - hanno da parte loro espresso il "profondo rammarico per la decisione unilaterale e incomprensibile della società".

"Non è razionale chiudere", scrivono. "Questa decisione nuoce all'immagine della località e agli interessi finanziari di CMA SA", considerata dalle autorità come "un importante attore economico nella regione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.