La televisione svizzera per l’Italia

La gita vallesana del Consiglio federale

consiglio federale in gita
L'escursione si svolge in Vallese, cantone di origine della presidente Viola Amherd (al centro, in blu). Keystone / Jean-Christophe Bott

Il Consiglio federale ha iniziato giovedì la sua gita annuale di due giorni, che questa volta si svolge nelle terre vallesane della presidente della Confederazione Viola Amherd.

La tradizionale gita annuale del Governo elvetico è iniziata giovedì mattina quando i “sette saggi” si sono recati fino alla capitale vallesana Sion in treno, per poi continuare nel pomeriggio l’avventura in direzione di Briga. Trattenuta a Berna in mattinata, Elisabeth Baume-Schneider ha raggiunto i colleghi nel pomeriggio.

“Siamo felici di condividere questo momento di convivialità con voi”, ha detto la presidente elvetica Viola Amherd al centinaio di persone accorse ad accogliere l’Esecutivo nel centro di Sion sotto un sole estivo. Questa gita è l’occasione di “rafforzare i legami fra i membri del Governo, ma anche con la popolazione”, ha ribadito la ministra della difesa nel cortile del castello Stockalper di Briga.

Quinta gita vallesana

Dall’inizio della tradizione, “questa è la quinta gita governativa che si tiene in Vallese, e sono lieta di farne parte”, ha aggiunto Amherd, dicendosi felice di mostrare la regione ai suoi colleghi. Le cinque visite vallesane hanno avuto luogo sotto la presidenza di Roger Bonvin (1967 e 1973) e di Pascal Couchepin (2003 e 2008).

“È un vero piacere e un onore accogliere il Consiglio federale in Vallese”, ha risposto il presidente del Consiglio di Stato cantonale Franz Ruppen. Dopo i discorsi, foto, selfie e strette di mano si sono susseguiti, mentre donne in costumi tradizionali hanno servito gli aperitivi.

Contenuto esterno

“Vallese e Confederazione sono uniti da diversi progetti, come l’autostrada A9 – non ancora terminata – o il fotovoltaico nelle Alpi”, ha detto Ruppen. “Forse ne parlerete durante l’escursione, ma onestamente non ve lo auguro. Una gita serve, soprattutto, a creare legami e consolidarli, a sorprendersi e a ridere”, ha aggiunto.

+ Il Consiglio federale svizzero, i punti forti di un Governo “debole”

Agli incontri di Sion e Briga erano presenti delegazioni del Governo cantonale, del Legislativo e di vari Comuni, oltre alla popolazione vallesana.

Il sentiero della lucertola smeraldo

Il Consiglio federale ha pure approfittato della gita per una passeggiata fra i vigneti sopra il comune di Salgesch. Il percorso, è stato sottolineato in una nota governativa, è noto anche come Sentiero della lucertola smeraldoCollegamento esterno.

Nel corso della passeggiata si è parlato di agricoltura e viticoltura, di turismo sostenibile su piccola scala nella regione e della sua flora e fauna, tra cui, appunto, le rare e timide lucertole smeraldo.

I consiglieri e le consigliere federali passeranno la notte nella valle di Goms. Venerdì non sono previsti impegni pubblici: il programma sarà ricco di “cultura e storia”, ha dichiarato Viola Amherd, senza fornire ulteriori dettagli.

Attualità

Container al porto fluviale di Basilea.

Altri sviluppi

Ripresa del commercio estero svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo un inizio d'anno poco dinamico le esportazioni sono tornate a crescere con vigore nel secondo trimestre.

Di più Ripresa del commercio estero svizzero
Il Tribunale penale federale a Bellinzona.

Altri sviluppi

Algerino rinviato a giudizio per terrorismo

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Procura federale il presunto militante dello Stato Islamico (ISIS), la cui domanda d'asilo in Svizzera era stata respinta, progettava un attentato in Francia.

Di più Algerino rinviato a giudizio per terrorismo
Traffico veicolare in una città svizzera.

Altri sviluppi

Radar anti-rumore a Ginevra

Questo contenuto è stato pubblicato al La Confederazione ha testato lo scorso anno nella città di Calvino alcuni nuovi apparecchi, nell'ambito di un progetto pilota che ha lo scopo di sanzionare in modo più efficace il rumore eccessivo sulle strade.

Di più Radar anti-rumore a Ginevra
prigionieri di guerra salgono su un bus.

Altri sviluppi

Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

Questo contenuto è stato pubblicato al Russia e Ucraina hanno liberato 95 prigionieri di guerra a testa, a meno di un mese dal precedente scambio.

Di più Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev
La capsula Sarco per l'eutanasia assistita.

Altri sviluppi

Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno

Questo contenuto è stato pubblicato al Una nuova associazione di aiuto al suicidio, The Last Resort, ha presentato ufficialmente oggi la capsula per suicidio Sarco. Ma polemiche e dubbi non mancano.

Di più Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno
Veduta del piccolo villaggio di Chaux-du-Milieu

Altri sviluppi

“Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu

Questo contenuto è stato pubblicato al Il piccolo comune neocastellano ha deciso di porre un freno all'arrivo di nuove famiglie sul suo territorio poiché la presenza di molti bambini e bambine sta creando insolubili problemi alle casse pubbliche.

Di più “Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu
Area Schengen in un aeroporto UE.

Altri sviluppi

Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La dotazione globale del fondo per il presidio dei confini UE è di 6,2 miliardi di euro, di cui una cinquantina torneranno nella Confederazione per l'implementazione dei nuovi sistemi di informazione e scambio dati.

Di più Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR