Navigation

La COMCO indaga su UBS e Jülius Bär

Indagini in corso su presunti accordi illeciti riguardanti il commercio di metalli preziosi

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2015 - 12:50

Due banche svizzere, UBS e Julius Bär, sono finite nel mirino della Commissione della concorrenza per presunti accordi illeciti riguardanti il commercio di metalli preziosi.

L'indagine riguarda anche importanti banche estere come Deutsche Bank, HSBC, Barclays e Morgan Stanley.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.