Navigation

La Brévine, siberia elvetica

È un comune del canton Neuchâtel keystone

Secondo uno studio, la vallata, che è soggetta tutto l'anno a una forte inversione termica, non sarà mai toccata dal riscaldamento climatico

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 febbraio 2016 - 14:04

La Brévine, comune del canton Neuchâtel posto sull'altopiano del Giura (a 1'043 metri di altitudine), è conosciuto per i picchi di basse temperature che vi si registrano di sovente (nel 1987 si è toccata la cifra record di -41,8 gradi) e che gli sono valsi il titolo di "Siberia della Svizzera".

Una squadra di meteorologi dell'Università di Neuchâtel ha svolto uno studio e ha appurato che la zona non sarà mai toccata dal riscaldamento climatico proprio grazie alla tipologia del luogo. La vallata è infatti soggetta tutto l'anno a una forte inversione termica che può portare la temperatura a valori estremi. Il fenomeno, che in inverno è più marcato, fa sì che l'aria fredda, più pesante di quella calda, si depositi sul fondo della vallata. Durante la stagione invernale 2014-2015 sono stati misurati 28 gradi di differenza tra il fondovalle e le cime circostanti.

ATS/CaL

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.