Navigation

L'occupazione aumenta, i frontalieri pure

Nel 2° trimestre 2015 si registra un incremento d'impiego dell'1,2% in Svizzera e del 1,6% nel solo Ticino; i frontalieri crescono del 3,4% su base annua

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 agosto 2015 - 20:23

In Svizzera, nel secondo trimestre 2015, l'occupazione è aumentata dell'1,2% a livello nazionale rispetto allo stesso periodo del 2014. Nel canton Ticino, ha segnato un +1,6%.

Lo indicano i dati sull'impiego pubblicati martedì dall'Ufficio federale di statistica UST, dai quali emerge che l'incremento è stato determinato soprattutto dal settore terziario.

Nel trimestre preso in esame, indica ancora la statistica, i lavoratori provenienti da oltreconfine sono ancora aumentati in Svizzera: +2,6% rispetto ai primi tre mesi del 2015, del 3,4% su base annua.

Tra le regioni toccate dal fenomeno, il Ticino è quella che ha segnato l'incremento minore, pur avendo raggiunto un numero record di frontalieri: 62555, quasi un lavoratore su tre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.