Navigation

Intelligence svizzera, nuova legge

Il testo al vaglio del Consiglio nazionale darebbe ai Servizi segreti la facoltà di spiare preventivamente persone sospette, senza un procedimento penale in corso

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2015 - 21:41

Al Consiglio nazionale è iniziato l'esame della nuova Legge sul Servizio informazioni. Una legge che, per prevenire minacce gravi come il terrorismo, dovrebbe dare ai Servizi segreti della Confederazione la facoltà di spiare persone sospette. Sorvegliare preventivamente e senza un procedimento penale in corso.

Il testo non dovrebbe trovare ostacoli in Parlamento, anche se non mancano i contrari che temono un'eccessiva invasione nella sfera privata.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.