Navigation

Vasta operazione contro il riciclaggio di denaro

Due persone sono state arrestate a Zurigo nel quadro di una vasta operazione internazionale antiriciclaggio condotta contro i cosiddetti “money mules”, persone che offrono la propria identità e il proprio conto corrente per riciclare denaro proveniente da attività illecite.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 dicembre 2019 - 21:02
tvsvizzera.it/fra con RSI
I "passatori finanziari" sono spesso reclutati tramite annunci pubblicati sui social network o su piattaforme online. © Keystone

L'operazione internazionale, coordinata da Europol contro il riciclaggio di denaro, ha permesso di identificare 175 persone che agivano come spalloni nei cantoni di Vaud, Basilea, Argovia e Zurigo. Due finora gli arresti, a Zurigo.

78 individui avevano anche il duolo di reclutare altri spalloni, ha indicato Anne-Florence Débois, portavoce dell'Ufficio federale di polizia (Fedpol, la polizia federale). che ha coordinato la operazioni tra i cantoni ed Europol. Nei quattro cantoni in questione sono state aperte 45 inchieste e interrogate 57 persone.

Quest'ultima precisa in un comunicato che in totale le polizia di 31 paesi hanno fermato 228 persone e identificate oltre 3800 che trasportavano il denaro (vedi tweet)


L'operazione, condotta da settembre a novembre, ha portato all'apertura di un migliaio di indagini penali e ha permesso di evitare "una perdita totale di 12,9 milioni di euro".

Anne-Florence Defois ha sottolineato che i "passatori finanziari" sono spesso reclutati tramite annunci pubblicati sui social network o su piattaforme online. Contro la promessa di una commissione, hanno accettato di prendere una somma di denaro sul loro conto bancario e poi trasferirla all'estero. Denaro di origine illecita.

Ecco tutti i dettagli dell'operazione nel servizio del Tg.

Contenuto esterno






Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.