In pillole La settimana in Svizzera

Da un tragico incidente in Vallese alla conferenza sulla protezione delle specie animali e vegetali in via d'estinzione. Nella settimana appena trascorsa in Svizzera si è anche parlato del futuro della "vignetta" autostradale e di acque sotterranee, il cui inquinamento preoccupa. Ripercorriamo qui, in pillole, l'attualità elvetica degli ultimi sette giorni.

Lo straripamento del torrente Losentse (canton Vallese), causato da un violento temporale, ha travolto l'automobile sulla quale viaggiavano un uomo di 37 anni e una bambina di 6.

Nel 2022 sarà introdotta in Svizzera la cosiddetta "vignetta elettronica". L'attuale contrassegno adesivo, in uso dal 1985, non sparirà. Lo prevede la modifica di legge presentata mercoledì dal governo.

A poco più da un anno della chiusura del casinò municipale di Campione d'Italia, qual è stato l'impatto sulle case da gioco ticinesi? Tra i casinò svizzeri,  Lugano e Mendrisio sono quelli che fatto registrare l'aumento maggiore delle entrate. E per il prossimo anno si vorrebbe andare online.

L'80% dell'acqua potabile disponibile in Svizzera proviene dal sottosuolo. Fino a pochi anni fa, la qualità di questa acqua era considerata ineccepibile. Oggi, però, "non è più così scontato", indica giovedì l'Ufficio federale dell'ambiente (Ufam), che ha pubblicato un rapporto sulle osservazioni effettuate dal 2007 al 2016. L'agricoltura intensiva è ritenuta particolarmente responsabile.

In un'intervista pubblicata dai quotidiani svizzero tedeschi del gruppo Tamedia, il presidente della Federazione delle chiese protestanti elvetiche afferma, a titolo personale, che "anche l'omosessualità corrisponde alla volontà creativa di Dio". Per questa ragione, il teologo bernese è dell'opinione che sia il matrimonio civile che quello religioso dovrebbero essere possibili per le coppie omosessuali.

La Confederazione ha annunciato che si opporrà a diverse proposte di allentamento della protezione di animali, in occasione della conferenza degli Stati contraenti della Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES), cominciata sabato a Ginevra.


Parole chiave