In pillole La settimana in Svizzera

​​​​​​​

Tre persone stanno spalando la neve entrata all interno dell Hotel

L'interno dell'hotel Saentis sullo Schwägalp.

Keystone

Un albergo è stato investito da una valanga sullo Schwägalp. Nel frattempo un secondo cittadino svizzero è stato arrestato in Marocco. Intanto le chiese evangeliche-riformate svizzere prendono misure per  non assumere candidati con accuse di molestie. Ma la settimana ha riservato anche una bella notizia: il tasso dei senza lavoro in Svizzera nel 2018, ha segnato il valore più basso degli ultimi 10 anni. 

Giovedì pomeriggio un albergo è stato investito da una valanga. La polizia cantonale ha portato a valle con degli autobus 75 persone presenti nella stazione turistica. Non ci sono notizie o indizi che qualcuno manchi all'appello. 


Un secondo cittadino svizzero è stato arrestato giovedì in Marocco nell'ambito delle indagini sull'uccisione e decapitazione di due turiste scandinave, avvenuta nella notte tra il 16 e il 17 dicembre nel sud Paese africano.



I nuovi treni a due piani in circolazione sulle linee Berna-Zurigo e Zurigo-Coira non sono accessibili ai disabili. Per questo motivo è stato inoltrato ricorso al Tribunale federale contro l’autorizzazione di esercizio per i convogli in dotazione alle Ferrovie federali.


Le chiese evangeliche-riformate svizzere, da gennaio, possono scambiarsi informazioni sui candidati ai posti di pastore. Una misura per evitare che chi è stato allontanato per comportamenti inappropriati o molestie (o si è licenziato dopo che sono emerse) si faccia assumere altrove con la stessa funzione.


Il numero di senza lavoro in Svizzera ha raggiunto, nel 2018, il valore più basso degli ultimi 10 anni. È tuttavia ancora troppo presto per capire se la misura ha avuto l'effetto di ridurre l'immigrazione, uno dei principali motivi per la quale è stata introdotta. 





Parole chiave