Navigation

La settimana in Svizzera

Il Locarno festival ha trovato una nuova direttrice mentre il ristorante Äscher-Wildkirchli ne cerca di nuovi. Sono due dei temi di cui si è discusso in Svizzera negli ultimi sette giorni. Ripercorriamo qui sotto quanto accaduto, tra villaggi premiati e villaggi "rinati", si è discusso anche di prostituzione e dell'epilogo in tribunale di un tentato furto milionario. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2018 - 17:00
tvsvizzera.it/Zz

Le cicatrice lasciate da quanto successo un anno fa a Bondo sono ancora dolorose nella memoria degli abitanti. Il paese è tornato a vivere e guarda al futuro, ma anche alla montagna che continua a muoversi. 

41enne, francese, con una carriera universitaria e lavorativa che la lega molto all'Italia. Sarà Lili Hinstin a succedere a Carlo Chatrian alla direzione artistica del Locarno Festival.


Aperti nell'agosto 2013 nella zona occidentale di Zurigo, i "sexbox", a detta delle autorità, hanno consentito di eliminare la prostituzione su strada che prima si concentrava lungo il fiume sul Sihlquai, dietro la stazione. A detta dei servizi sociali in questi cinque anni non si è registrato nessun caso di violenza grave mentre in passato episodi di questo tipo erano assai frequenti.

Può il successo essere eccessivo? Per i gestori del ristorante Äscher-Wildkirchli la risposta sicuramente è sì. Dopo che il locale è finito addirittura sulla copertina del National Geographic, la coppia fatica a gestire il flusso di turistie ha deciso di gettare la spugna. Ora si cercano dei nuovi responsabili. Interessati alla sfida?

Il loro piano di bucare la parete di una ditta di trasporto valori di Chiasso è stato un buco nell'acqua. Cinque cittadini italiani, tutti pugliesi, sono stati condannati in Svizzera.

È lui il più bello del reame, almeno secondo il concorso annuale organizzato dai periodici Schweizer Illustrierte, L'Illustré e il Caffè.




Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.