Navigation

Impronte digitali contro i subappalti selvaggi

È il controllo al quale un'impresa generale di costruzioni sottopone gli operai che accedono al cantiere, per assicurarsi che la manodopera sia in regola

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 aprile 2015 - 21:23

Impronte digitali per combattere il lavoro nero. A Zurigo, un'impresa generale di costruzioni sottopone gli operai di un cantiere a questo tipo di controllo per assicurarsi che la manodopera sia in regola e vengano rispettate leggi e contratti collettivi.

Un'iniziativa che piace anche al sindacato Unia -purché sia "l'ultima di altre misure preventive"- ma non alla Società degli impresari costruttori: "gli enti di controllo già esistono".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.