Navigation

Il Soccorso svizzero d'inverno compie 80 anni

Nacque per aiutare le famiglie in difficoltà con la grande crisi degli anni Trenta; diffuse i primi "spot" nelle sale cinematografiche

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 novembre 2016 - 19:34

Compie 80 anni il Soccorso svizzero d'inverno, un movimento solidale che nel 2016 ha aiutato -nel solo Ticino- 350 famiglie, assumendosi spese anche piccole, che possono però pesare su un'economia domestica in difficoltà.

Era così [cfr. video] che ai suoi albori il Soccorso svizzero d'inverno mostrava la povertà nel nostro Paese: con brevi filmati prima delle proiezioni cinematografiche.

Si vivevano le conseguenze della grande crisi economica degli anni Trenta, e la seconda guerra mondiale era alle porte. Molte famiglie scivolarono nell'indigenza, e nel 1936 -per sostenerle- nacque questo movimento.

Da allora, in 80 anni di attività, il segretariato ticinese ha potuto aiutare 30 mila nuclei familiari, versando più di 12 milioni di sussidi in diverse forme. Possono essere elargiti fino a 2500 franchi a caso all'anno.

La missione del Soccorso d'inverno non è mai cambiata. Anche la nostra Radiotelevisione, per quasi 40 anni, con la Tombola radiotelevisiva, contribuì alla causa.

Ma chi sono, oggi, le persone che chiedono aiuto? E come riesce a finanziarsi il movimento? Nel servizio [video sopra], le risposte di Nadia Ghisolfi e Manuela Nünlist, presidente e segretaria del Soccorso d'inverno Ticino.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.