La televisione svizzera per l’Italia

Il sistema di perequazione finanziaria in Svizzera soddisfa tutti

vista su cittâ
Zugo è il Cantone più ricco della Svizzera e anche quello che, pro capite, partecipa maggiormente al sistema di perequazione finanziaria. Keystone / Urs Flueeler

Il Governo e i principali partiti sono generalmente soddisfatti del funzionamento della perequazione finanziaria tra Confederazione e Cantoni. È quanto emerge dal rapporto 2020-25 sull'efficacia del meccanismo. Vi sono solo alcune riserve sulle crescenti disuguaglianze.

Nella sua risposta alla consultazione, che scade lunedì, l’Unione democratica di centro (UDC, destra conservatrice) ritiene che la Confederazione dovrebbe fare di più per aiutare i Cantoni con scarsa capacità finanziaria. Potrebbe farlo attraverso misure politiche e non solo distribuendo fondi federali, visto lo stato delle sue finanze.

Il Partito liberale radicale (PLR, destra) chiede una revisione della ripartizione dei compiti per determinare quali possano essere ancora assunti dalla Confederazione. Si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di scindere le rispettive responsabilità. Il partito chiede inoltre un’analisi approfondita delle risorse e delle disparità tra i Cantoni.

+ Se volete saperne di più sul sistema di perequazione finanziaria svizzero potete consultare questo articolo.

I divari aumentano

Secondo il Partito socialista (PS), il rapporto 2020-25 trascura il fatto che l’invecchiamento della popolazione rischia di accentuare le differenze di reddito tra i Cantoni. La partenza dei giovani dalle regioni di montagna contribuisce a questo fenomeno, nella misura in cui rafforza la produzione di ricchezza nei centri urbani, mentre le regioni periferiche devono far fronte all’aumento dei bisogni degli anziani (rendite AVS, prestazioni complementari e di cura).

L’Alleanza del Centro sottolinea l’importanza del meccanismo di perequazione per la coesione del Paese. Accoglie con favore la proposta del Consiglio federale di regolamentare in modo più dettagliato la ridistribuzione delle entrate fiscali nell’ordinanza, in particolare per migliorare la trasparenza.

Come il Centro, il PS e il PLR, la Conferenza dei Governi cantonali ritiene che la perequazione “raggiunga ampiamente i suoi obiettivi”. Tuttavia, una minoranza di Cantoni sottolinea che il divario di ricchezza tra le regioni si sta ampliando.

Anche il Gruppo svizzero per le regioni di montagna (SAB) osserva che il sistema “ha dimostrato la sua validità”. Ma avverte che il divario tra gli estremi si sta ampliando.

L’attuale modello di perequazione è stato introdotto nel 2008 e adattato nel 2020. La Confederazione si assume due terzi dei versamenti.

Attualità

presa elettrica

Altri sviluppi

Prodotti elettrici: quasi un quarto è difettoso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il 23% degli articoli elettrici controllati nel 2023 dall'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI presentava difetti di maggiore o minore entità.

Di più Prodotti elettrici: quasi un quarto è difettoso
L'auto è da rottamare.

Altri sviluppi

Intrappolato nell’auto, un bimbo si salva per miracolo nel canton Argovia

Questo contenuto è stato pubblicato al Domenica mattina nel territorio di Urnäsch (canton Argovia), un bimbo di 3 anni è rimasto intrappolato nell'automobile dei genitori finita in una scarpata per una sessantina di metri. A parte qualche taglio, il bambino è rimasto praticamente illeso.

Di più Intrappolato nell’auto, un bimbo si salva per miracolo nel canton Argovia
quadri

Altri sviluppi

Sindaca di Zurigo: “Avremmo dovuto reagire prima” sulla collezione Bührle

Questo contenuto è stato pubblicato al La sindaca di Zurigo Corine Mauch critica con il senno di poi la mancanza di una visione critica sulle opere della collezione Bührle. "Avremmo dovuto reagire prima", afferma la politica del PS in un'intervista a CH Media.

Di più Sindaca di Zurigo: “Avremmo dovuto reagire prima” sulla collezione Bührle
Shannen Doherty

Altri sviluppi

Addio Brenda!

Questo contenuto è stato pubblicato al Shannen Doherty, star di Beverly Hills 90210, è morta all'età di 53 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro. Lo annuncia il magazine People.

Di più Addio Brenda!

Altri sviluppi

Swatch, cifre in calo nel primo semestre

Questo contenuto è stato pubblicato al Primo semestre dell'anno molto difficile per Swatch. Dopo la buona performance del 2023, la domanda di orologi si è indebolita, soprattutto in Cina, e il crollo si è fatto sentire anche nel settore della produzione.

Di più Swatch, cifre in calo nel primo semestre
L'ex presidente è stato colpito di striscio a un orecchio.

Altri sviluppi

Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al In seguito all'attentato a Donald Trump avvenuto nel corso di un comizio e nel quale l'ex presidente statunitense è stato leggermente ferito a un orecchio, la politica elvetica ha reagito. La presidente Viola Amherd si è detta "scioccata".

Di più Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera
trump dopo la sparatoria

Altri sviluppi

Pugno alzato, sangue sul volto: la foto di Donald Trump diventa iconica

Questo contenuto è stato pubblicato al Pugno alzato, rivolo di sangue sul volto, la bandiera degli Stati Uniti dietro di lui e il cielo azzurro della Pennsylvania sullo sfondo. E' già diventata iconica la fotografia condivisa su 'X' dal figlio dell'ex presidente americano, Donald Trump Jr.

Di più Pugno alzato, sangue sul volto: la foto di Donald Trump diventa iconica

Altri sviluppi

Albert Rösti si oppone all’evacuazione delle persone che vivono nelle valli

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Ministro dell'ambiente Albert Rösti è contrario al trasferimento delle persone che vivono nelle valli alpine a causa del maltempo. "Ciò equivarrebbe a privarli del loro ambiente abituale senza sapere quando e dove si verificherà la prossima catastrofe", afferma.

Di più Albert Rösti si oppone all’evacuazione delle persone che vivono nelle valli

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR