Navigation

Il figlio di un divorziato può cambiare cognome

Lo ha deciso il tribunale federale: dall'età di 12 anni compiuti, i genitori di figli divorziati, potranno chiedere di adottare il cognome del del genitore con cui vivono.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 novembre 2014 - 16:41

Dall'età di dodici anni compiuti, i figli di genitori divorziati possono chiedere di cambiare il proprio cognome, adottando quello del genitore con cui vivono. Lo ha deciso il Tribunale federale (TF) in una sentenza resa nota lunedi.

La Corte suprema ha definitivamente autorizzato una ragazza di13 anni ad assumere il cognome da nubile della madre. Il divorzio dei genitori risale a diversi anni fa.

Nel 2013, le autorità cantonali avevano permesso alla ragazza di cambiare cognome, una decisione alla quale si era opposto il padre. Secondo il TF, il diritto di cambiare cognome può essere riconosciuto alle persone capaci di discernimento, un requisito soddisfatto a suo avviso quando i bambini hanno superato i dodici anni di età. In precedenza tale cambiamento era subordinato all'esistenza di "giusti motivi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.