Il calo del petrolio spaventa il franco svizzero

La Banca Nazionale (BNS) teme pressioni sulla moneta elvetica e rischi per la nostra economia

Il ribasso del prezzo del petrolio, tanto apprezzato dagli automobilisti, rischia di mettere sotto pressione il franco svizzero in questa delicata fase congiunturale ed è visto con apprensione dalle autorità monetarie elvetiche. Lo spettro della deflazione indurrebbe infatti la Banca centrale europea a una politica monetaria espansionistica e il conseguente apprezzamento del franco sull'euro metterebbe in difficoltà l'economia elvetica. Nel servizio il commento del presidente di direzione della banca nazionale svizzera Thomas Jordan.

Parole chiave