Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Green economy svizzera al CleanTech di Londra

Sei aziende specializzate in tecnologie a bassa emissione di carbonio hanno presentato i loro prodotti a una platea internazionale di investitori

Accompagnate dalla consigliera federale Doris Leuthard, sei aziende svizzere specializzate nelle tecnologie a bassa emissione di carbonio hanno partecipato a Londra a CleanTech Innovate.

È una vetrina prestigiosa che da tre anni presenta le migliori innovazioni nel campo della green economy, ed è soprattutto un'occasione per presentare i propri prodotto a una platea internazionale di investitori.

Dalla Svizzera ai Docklands per presentare le ultime tecnologie a bassa emissione di carbonio. In quello che un tempo era il porto più grande al mondo, e che oggi ospita un polo sostenibile all'avanguardia. The Crystal ha accolto la delegazione svizzera, che giovedì è intervenuta a CleanTech Innovate, una prestigiosa vetrina per le aziende della green economy.

"Innovazione" e "tecnologia pulita": i requisiti indispensabili per meritarsi l'invito a Londra. Dove quest'anno sono sbarcate, per la prima volta, anche sei aziende della Confederazione. Tra queste una ticinese con sede a Biasca, la Airlight Energy, specializzata in produzione e stoccaggio di energia elettrica dal sole.

Nonostante le recenti difficoltà economiche, la CleanTech resta un settore dinamico e in costante crescita, che nel solo Regno Unito vale 170 miliardi di franchi.

"Da tempo", spiega la consigliera federale Doris Leuthard, "abbiamo sviluppato rapporti di collaborazione con paesi strategici per uno scambio industriale e scientifico. La Gran Bretagna è uno dei paesi scelti come priorità".

La cronica carenza di abitazioni e il ritardo delle infrastrutture pone il Regno Unito di fronte ad una duplice sfida: rendere più efficiente il consumo energetico degli edifici e far sì che questi generino minori emissioni di CO2. Un ritardo strutturale che per la aziende svizzere rappresenta un'opportunità.

Come per la Designergy, che ha potuto presentare i suoi tetti fotovoltaici integrati a una platea di oltre 320 investitori e rappresentanti dell'economia e della politica [cfr. video].

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×