Navigation

Governo bacchettato: "verbali poco precisi"

Secondo le Commissioni della gestione del Parlamento, le sedute del Consiglio federale sono verbalizzate in modo incompleto e non professionale

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 giugno 2015 - 22:04

Negli ultimi anni il Consiglio federale ha dovuto incassare sempre più spesso critiche sul suo modo di lavorare. Quelle avanzate dalle Commissioni della gestione del Parlamento riguardano i verbali delle sedute del governo, che sono ritenuti incompleti e redatti in modo non professionale.

Sono avvenimenti come la crisi degli ostaggi in Libia e quella di UBS ad aver spinto le Commissioni, le uniche autorizzate a vedere i documenti del governo, a chiedere testi più precisi. Il Consiglio federale respinge le accuse di scarsa trasparenza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.