Navigation

In Svizzera tutto chiuso dalle 19

Il consigliere federale Ueli Maurer, la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e il ministro della sanità Alain Berset con il portavoce del governo André Simonazzi. Keystone / Anthony Anex

Da sabato, in Svizzera, bar e ristoranti dovranno rimanere chiusi dalle 19 alle 6. Lo stesso vale per i negozi e le strutture sportive, ricreative e culturali, che in più non potranno aprire la domenica né nei giorni festivi nazionali. È quanto ha deciso venerdì il Consiglio federale (governo), confermando con poche eccezioni il pacchetto di misure anti-Covid presentato ai Cantoni lo scorso martedì.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 dicembre 2020 - 21:25

Le misure saranno in vigore fino al 22 gennaio 2021. Per le notti di Natale e Capodanno, il "coprifuoco" inizierà all'una del mattino. Altre eccezioni previste sono i ristoranti degli alberghi, che potranno servire i propri clienti fino alle 23, e i servizi di fornitura pasti e negozi di cibi da asporto, pure aperti fino alle 23. Nessuna deroga, né la sera né domenica, per i negozi annessi a stazioni di servizio.

Il governo giustifica le nuove restrizioni con il numero di infezioni da coronavirus, che rimane elevato e in molti cantoni è in aumento. Inoltre, con l'inasprirsi del freddo e l'arrivo delle festività, il rischio di un ulteriore incremento è alto poiché si passa più tempo al chiuso e si incontrano più persone. Un rischio da non correre, perché gli ospedali sono vicini al loro limite di capacità e perché bisogna scongiurare un secondo lockdown.

admin.ch

Qualche ora in più

I cantoni con un'evoluzione epidemiologica positiva potranno posticipare alle 23 la chiusura di bar e ristoranti. Il presupposto è che il numero di riproduzione di base (R0) sia inferiore a 1 per sette giorni consecutivi e il numero di contagi giornalieri sia inferiore alla media svizzera su sette giorni. Il cantone che intende prolungare gli orari deve inoltre disporre di capacità sanitarie sufficienti e accordarsi con quelli limitrofi.

Attualmente, soddisfano i criteri solo i cantoni svizzero francesi, che avevano veemente protestato per il nuovo pacchetto di misure, anche perché appena usciti da cinque settimane di mini-lockdown. In queste regioni la situazione è in effetti migliore del resto del Paese.

Contenuto esterno

Nel servizio RSI, i dettagli sui nuovi aiuti alle imprese colpite dalle nuove misure


 

Nel ricordare che le misure -chiusure domenicali comprese- valgono anche per le stazioni sciistiche, il ministro della sanità Alain Berset ha lanciato un appello "agli amici europei dei nostri Paesi vicini" affinché non vengano in Svizzera a sciare", e "lasciare questa possibilità alla nostra popolazione".

Il Natale e la messa

Per le riunioni private, resta il limite di 10 persone con la raccomandazione di limitare i contatti a due nuclei familiari. Una cerchia ristretta, insomma, ma sufficiente per un pranzo o una cena di Natale.

"Il messaggio è: continuiamo a vivere anche se un po' al rallentatore", ha detto Berset, precisando che le serate devono essere riservate alla cerchia privata e trascorse a casa per limitare i contatti e contenere così il tasso di riproduzione del virus.

Alle celebrazioni religiose -uniche manifestazioni pubbliche concesse insieme ai funerali e le riunioni politiche- potranno partecipare 50 persone. Le attività sportive e culturali sono ora consentite solo in gruppi di non più di 5 persone.


 

Contenuto esterno

Nel secondo servizio RSI, le reazioni del mondo della ristorazione e della cultura.

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 11.12.2020)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.