Navigation

Giro di vite sulle ipoteche

tvsvizzera

L'Associazione svizzera dei banchieri vuole contribuire a "raffreddare il mercato"

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 giugno 2014 - 10:59

L'Associazione svizzera dei banchieri (ASB) ha modificato la sua autoregolamentazione in materia di finanziamenti ipotecari, riducendo in particolare da 20 a 15 anni la durata dell'ammortamento obbligatorio, che dovrà inoltre avvenire a scadenze regolari. L'organizzazione mantello intende così contribuire a "raffreddare il mercato". Occorrerà del tempo per vedere l'effetto delle nuove misure, ma secondo l'ASB non sarà necessario un intervento dello Stato.

Fra le altre novità, il credito verrà concesso sulla base della cifra più bassa fra il valore di mercato e il prezzo di acquisto di una proprietà. Nella valutazione della capacità finanziaria, il reddito del congiunto verrà inoltre preso in considerazione soltanto se i debitori sono solidali. La revisione entrerà in vigore una volta approvata dalla FINMA. Si applicherà solo alle nuove ipoteche, non a quelle già in essere e ai loro rinnovi.

ATS/pon

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.