Navigation

Cancro infantile, batterlo si può

Ogni anno in Ticino si registrano 12 nuovi casi di tumori pediatrici, 210 in Svizzera. Le testimonianze.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 febbraio 2020 - 21:22
tvsvizzera.it/fra con RSI
Keystone / Koen Van Weel

Oggi (sabato) è la giornata mondiale contro il cancro infantile. Ogni anno in Ticino si registrano 12 nuovi casi, 210 in Svizzera. L'80% dei bambini riesce ad essere curato.

Un tema delicato ed ancora molto tabù. Le telecamere della Radiotelevisione svizzera hanno raccolto la testimonianza di alcuni giovani, provenienti dalla Lombardia, che hanno dovuto affrontare una diagnosi di tumore ma che ce l'hanno fatta.

Si chiamano Simone, Filippo, Maggye, Nadia, Silvia, Ines, Alessia e ancora Filippo. Sono solo ragazzi eppure hanno già dovuto fare i conti con una malattia più grande di loro: il cancro. Una male che li ha costretti a crescere in fretta, che li ha obbligati ad affrontare terapie difficili per lungo tempo. 

Sono dei veri e propri guerrieri, giovani che ce l'hanno fatta e che per questo hanno creato il gruppo "In viaggio per guarire", anche per raccontare la loro storia. Vediamo.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.