Navigation

Spia svizzera arrestata in Germania, reso pubblico l’atto d’accusa

L’avvocato della presunta spia elvetica arrestata in Germania ha reso pubbliche le accuse di cui dovrà rispondere il suo cliente. Nel frattempo il caso entra anche nella campagna elettorale tedesca.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2017 - 20:47
tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 04.05.2017)

 

Contenuto esterno


A margine di un comizio, il leader socialdemocratico Martin Schulz, ha parlato dell’arresto dello "007" elvetico: "Ritengo il caso grave e dimostra, una volta di più, che la lotta all'evasione non è conclusa, anzi è più importante che mai. In questo senso ci sono ancora delle domande da porre al governo svizzero. Dobbiamo capire se, come e perché una spia sia riuscita ad entrare nell'agenzia del fisco del Nord-Reno-Westfalia".

Secondo l’atto d’accusa reso pubblico da Valentin Landmann, l’avvocato della presunta spia, risulta infatti che l’arrestato avrebbe avuto un contatto all’interno dell’agenzia del fisco del Land tedesco. Questa persona, non nota agli inquirenti, l’avrebbe informato sulle procedure legate ai famigerati CD con i dati di clienti di banche svizzere. Destinatario delle informazioni sarebbe stata l'intelligence svizzera, il Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC).

Nel documento si citano anche i tabulati di un’altra inchiesta, aperta contro l’uomo in Svizzera, eppure la Procura federale ha negato di aver inviato materiali alla giustizia tedesca. 

Per l’avvocato la Confederazione starebbe quindi facendo il doppio gioco: “Il mio cliente è fedele alla Svizzera, ma se chi gli ha conferito l’incarico lo tradisce in questo modo, come sta facendo il SIC, c’è da chiedersi se non sia il caso di vuotare il sacco. Quindi spiegare tutti i retroscena chiedendo alla giustizia tedesca un patteggiamento".

La difesa cerca quindi di far leva sul movente politico, sottolineando la missione ufficiale dell'uomo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.