Navigation

Fermato furgoncino con 23 migranti a bordo

I 23 migranti viaggiavano in piedi in questo questo spazio angusto. Kantonspolizei Nidwalden

Fermato un furgoncino nel canton Nidvaldo con 23 migranti a bordo. Proveniva dall'Italia ed era diretto in Francia. Arrestato il conducente, un cittadino gambiano di 27 anni residente in Italia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 settembre 2022 - 13:07
tvsvizzera.it/fra

Scoperta inusuale nel canton Nidvaldo. La polizia comunica infatti di aver trovato ieri e liberato 23 persone stipate in un vagone decisamente sovraffollato ad Hergiswil, villaggio a bordo del lago dei Quattro Cantoni. Si tratta di migranti provenienti da Siria, Afghanistan, India e Bangladesh.

Stando alla polizia nidvaldese, il veicolo - immatricolato in Italia - viaggiava in direzione nord sull’autostrada A2. Il furgone è stato fermato alle 6.30 di mattina durante un normale controllo del traffico pesante. I migranti, di età compresa tra i 20 e i 50 anni, viaggiavano in piedi, senza misure di sicurezza, in uno spazio angusto senza finestrini.

Contenuto esterno

I migranti sono stati condotti alla centrale di polizia, dove sono stati nutriti e interrogati. Ora sono ospitati nel centro per richiedenti asilo di Stansstad. Secondo quanto hanno raccontato alla polizia, il furgone era diretto in Francia. Il conducente del veicolo, un cittadino della Gambia di 27 anni che vive in Italia, è stato arrestato e indagato per sospetto traffico di essere umani.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?