Navigation

Fecondazione assistita: scontro di filosofie

Fino a che punto i bimbi in provetta devono essere "a prova di malattie"?

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 aprile 2016 - 20:20

Il Consiglio federale, ovvero il governo svizzero, è sceso in campo per tornare a difendere - per la seconda volta in poco più di un anno - la diagnosi preimpianto in caso di fecondazione artificiale. Un anno fa popolo e Cantoni avevano infatti detto "sì" al principio (accettando una modifica della Costituzione), ma il prossimo 5 giugno si voterà di nuovo per decidere se accettare anche la modifica di Legge che regolerà i dettagli; in sostanza, quando e come consentire la diagnosi pre-impianto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.