Navigation

Fanatico del 117 in manette

Fino a 3 anni di carcere per le chiamate abusive keystone

Uomo arrestato a Ginevra per aver chiamato troppo frequentemente e inutilmente la polizia

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 maggio 2016 - 22:27

Quando è troppo è troppo, e questo vale anche per la polizia ginevrina, che mercoledì ha arrestato un uomo colpevole di aver abusato delle chiamate al 117. Lo svizzero 33enne ha telefonato dall'inizio dell'anno 59 volte al servizio di emergenza delle forze dell'ordine.

Durante l'ultima chiamata, la quindicesima effettuata in un solo giorno, aveva affermato di essersi fatto male con un coltello. Gli agenti, giunti sul posto, hanno constatato che non era minimamente ferito. L'uomo ha poi ammesso di aver telefonato per essere accompagnato a casa di sua madre.

Secondo il codice penale, le chiamate immotivate ai servizi di soccorso possono condurre a pene che vanno da una sanzione pecuniaria fino a un massimo di 3 anni di prigione.

ats/ZZ

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.