La televisione svizzera per l’Italia

Faceva la bella vita con il conto del cliente

Agenti all'entrata del palazzo del Tribunale penale federale a Bellinzona.
Gestore patrimoniale ginevrino se la deve vedere ora con la giustizia. KEYSTONE/© KEYSTONE / TI-PRESS / SAMUEL GOLAY

Bancario ginevrino alla sbarra a Bellinzona per aver impiegato in modo improprio e a suo esclusivo vantaggio il patrimonio che gli era stato affidato dal proprietario.

Un ex gestore patrimoniale di una banca privata ginevrina (e in parte sua moglie) sono a processo a Bellinzona, presso la corte del Tribunale penale federale (TPF), per aver sottratto fondi dal conto di un suo cliente.

Una serie di reati finanziari

I reati per i quali dovrà rispondere sono appropriazione indebita, amministrazione infedele, falsità in documenti e riciclaggio di denaro.

+ La Svizzera rischia di perdere lo scettro di gestore patrimoniale globale

L’imputato principale, che è anche membro del Cda dell’istituto di credito nel quale era attivo professionalmente, avrebbe disposto in modo indebito tra il 2009 e il 2015 – indica una nota del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) – degli averi affidatigli da un cliente su una relazione bancaria in Svizzera per un importo di oltre 14 milioni di franchi.

Il patrimonio del cliente, ignaro di quanto stava accadendo, sarebbe stato impiegato per finanziare lo stile di vita della famiglia dell’imputato ma anche per effettuare investimenti e concedere prestiti. Per celare le sue malefatte al cliente, l’ex banchiere avrebbe anche falsificato documenti.

Le operazioni incriminate

Più nel dettaglio le relazioni bancarie di cui aveva la gestione sarebbero state utilizzate soprattutto per effettuare degli investimenti e concedere prestiti in suo favore o in favore di persone a lui vicine.

In particolare, l’imputato avrebbe versato l’equivalente di oltre 7 milioni di franchi per sostenere un’impresa nella Repubblica Dominicana che si trovava in difficoltà finanziare e di cui era azionista.

L’imputato avrebbe anche disposto, sempre all’insaputa del suo cliente, di un importo di 500’000 franchi allo scopo di partecipare all’aumento di capitale della banca privata ginevrina di cui era membro del consiglio di amministrazione e che da diversi anni si trovava in una situazione finanziaria deficitaria.

Inoltre, quando il procedimento penale era già in corso, avrebbe tentato di effettuare, attingendo alle medesime risorse, un ulteriore aumento di capitale in favore della stessa banca per una cifra tra 500’000 e 1 milione di franchi.

Non da ultimo – soprattutto per rilevanza penale – all’ex gestore patrimoniale viene contestato di aver rimpatriato dalla Repubblica Dominicana su tre conti bancari in Svizzera dei fondi di origine criminale, parte del ricavato della suddetta appropriazione indebita, allo scopo di finanziare il proprio stile di vita assai prodigo.

Attualità

vigile del fuoco davanti a una palazzina

Altri sviluppi

Fuochi di artificio all’origine dell’esplosione nel Canton Argovia

Questo contenuto è stato pubblicato al L'esplosione che ha devastato un parcheggio sotterraneo e parte di una palazzina a Nussbaumen è dovuta alla manipolazione e allo stoccaggio non corretti di grandi quantità di materiale pirotecnico importato illegalmente in Svizzera.

Di più Fuochi di artificio all’origine dell’esplosione nel Canton Argovia
schede elettorali

Altri sviluppi

Elezioni federali 2023: immigrazione e potere d’acquisto sono stati i temi più popolari

Questo contenuto è stato pubblicato al In occasione delle ultime elezioni svizzere, le preoccupazioni dell'elettorato riguardavano soprattutto l'asilo, l'immigrazione e il potere d'acquisto. Ad approfittarne sono stati soprattutto l'Unione democratica di centro e il Partito socialista.

Di più Elezioni federali 2023: immigrazione e potere d’acquisto sono stati i temi più popolari
uomo

Altri sviluppi

In Svizzera la scuola inclusiva “ha fallito”

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente del PLR Thierry Burkart ha chiesto l'abolizione della scuola inclusiva. "Ha fallito", ha dichiarato in un'intervista pubblicata oggi dalle testate del gruppo Tamedia.

Di più In Svizzera la scuola inclusiva “ha fallito”
Medico e paziente

Altri sviluppi

Un nuovo sistema tariffale in ambito sanitario

Questo contenuto è stato pubblicato al Considerate ormai obsolete, le tariffe per le cure ambulatoriali in vigore dal 2004 (TARMED) saranno sostituite nel 2026 dalla nuova struttura tariffale per singola prestazione TARDOC e da una struttura tariffale con importi forfettari.

Di più Un nuovo sistema tariffale in ambito sanitario
Rösti nel corso della conferenza stampa del Governo.

Altri sviluppi

“Il canone va ridotto ma non a 200 franchi”

Questo contenuto è stato pubblicato al Come compromesso all'iniziativa popolare che chiede un abbassamento della quota da destinare al servizio pubblico radiotelevisivo svizzero, il Consiglio federale propone di scendere a 300 franchi.

Di più “Il canone va ridotto ma non a 200 franchi”
Combattenti di Hezbollah.

Altri sviluppi

Israele potrebbe allargare il conflitto al Libano

Questo contenuto è stato pubblicato al Cresce il timore di uno scontro totale imminente tra Israele e gli Hezbollah libanesi, con conseguenze difficili da prevedere.

Di più Israele potrebbe allargare il conflitto al Libano
L'entrata di una filiale della banca UBS in Ticino.

Altri sviluppi

L’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS non indebolisce la concorrenza

Questo contenuto è stato pubblicato al La concorrenza in ambito bancario in Svizzera non è stata minacciata dall'acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS. È quanto comunica l'Autorità di vigilanza sui mercati finanziari al termine della sua procedura di controllo.

Di più L’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS non indebolisce la concorrenza

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR