Navigation

Export svizzero, inizio 2015 in frenata

Nel mese di gennaio, le esportazioni hanno registrato un calo del 4,4% rispetto allo stesso periodo del 2014

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 febbraio 2015 - 13:23

Manifesta sofferenza l'export elvetico, che nel mese di gennaio ha registrato una frenata del 4,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, a quasi 16 miliardi e mezzo di franchi.

I dati, pubblicati dall'Amministrazione federale delle dogane, indicano un ribasso anche delle importazioni, scese, sempre su base annuale, dell'11,4% a 13 miliardi. Il saldo della bilancia commerciale è quindi di 3,4 miliardi di franchi.

A impedire un calo più marcato delle esportazioni è stato il buon andamento dei settori della strumentistica di precisione, dell'orologeria e della gioielleria. Le esportazioni sono diminuite verso tutti i continenti ad eccezione dell'Asia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.