Entro il 2035 Quasi 12 miliardi per potenziare le ferrovie

Immagine di stazione ferroviaria; in primo piano banchine e binari; due convogli in arrivo; cittadina sul fondo

Il finanziamento è garantito dal Fondo per l'infrastruttura ferroviaria approvato nel 2014 in votazione popolare.

© KEYSTONE / GAETAN BALLY

Il governo svizzero prevede di investire 11,9 miliardi di franchi entro il 2035 per potenziare l'infrastruttura ferroviaria.

Obiettivo del Consiglio federal, che mercoledì ha trasmesso al Parlamento il suo messaggioLink esterno, è adeguare l'offerta ferroviaria alla domanda crescente, completandola con collegamenti supplementari (a cadenza semioraria e ogni quarto d'ora).

"Nonostante gli ampliamenti in corso, diverse tratte e stazioni sono saturate o lo saranno a medio termine", ha rilevato la ministraLink esterno dei trasporti Doris Leuthard. Il finanziamento è garantito dal Fondo per l'infrastruttura ferroviariaLink esterno approvato nel 2014 in votazione popolare.

Tra gli ultimi progetti aggiunti al dossier, c'è l'equipaggiamento di tecnica ferroviaria del tratto scavato del secondo tubo della galleria di base del Lötschberg. Una misura che aumenterà la capacità nel traffico merci su questa trasversale alpina, senza bisogno di completarne il secondo traforo.

In Ticino e nei Grigioni

Gli interventi a sud delle Alpi riguardano la nuova stazione di piazza Indipendenza a Bellinzona, il potenziamento di un impianto per il traffico merci in Ticino, e l'aumento in Valposchiavo (Grigioni) delle capacità sulla linea St. Moritz-Tirano (Valtellina).

Confermato l'impegno a favore della rete Tram-treno tra il centro di Lugano e Bioggio (piana del Vedeggio), dove si prevedono collegamenti ogni 10 minuti.

Il tracciato del futuro tram-treno indicato su una cartina

L'immagine ad alta risoluzione è a questo indirizzo: https://www4.ti.ch/fileadmin/DT/temi/rete_tram_treno/documenti/Rete_tram-treno_cartina.pdf

Cantone Ticino

I principali interventi della fase di ampliamento 2035 del Programma di sviluppo strategico dell’infrastruttura ferroviariaLink esterno si concentrano tuttavia sull'Altopiano svizzero. 

In particolare, consentiranno l'introduzione della cadenza ogni 15 minuti su tratte che collegano alcune delle principali città (Olten-Baden, Aarau-Zurigo, Brugg-Zurigo, Lucerna-Zugo-Zurigo, Ginevra-La Plaine, Avry-Friburgo).


La Svizzera orientale sarà meglio collegata al resto del Paese, mentre quella occidentale godrà di nuovi treni diretti e di un'offerta ampliata nel Giura.

Parole chiave