Navigation

Enderlin torna in Svizzera

Dopo 7 mesi tra carcere e misure restrittive Davide Enderlin torna in Ticino, estradato dall'Italia. Destinazione il carcere di Lugano. Ma prima l'interrogatorio sui presunti reati finanziari commessi in Svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 dicembre 2014 - 19:54

Davide Enderlin è stato provvisoriamente estradato in Svizzera.

L'imprenditore e politico luganese è stato preso in consegna questa mattina alla frontiera di Chiasso dagli agenti della polizia ticinese, che lo hanno accompagnato in carcere a Lugano.
Nel pomeriggio il primo interrogatorio sui vari reati economici dei quali è sospettato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.