Navigation

Emissioni CO2, -2,8% nel 2015 in Svizzera

La diminuzione è causata anche dal crollo del turismo del pieno dovuto al franco forte keystone

Prodotte 17,87 milioni di tonnellate di gas serra; la quota attribuibile ai carburanti trascinata al ribasso dal crollo del turismo del pieno

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 luglio 2016 - 16:31

Le emissioni di CO2 in Svizzera continuano a calare: nel 2015, infatti, sono state prodotte 17,87 milioni di tonnellate di gas serra, il 2,8% in meno rispetto all'anno precedente. Lo ha comunicato oggi, lunedì, l'Ufficio federale dell'ambiente, precisando che la quantità attribuibile ai carburanti è diminuita di 4,3 punti percentuali, in larga misura a causa del crollo del turismo del pieno dovuto al franco forte.

Evoluzione delle emissioni di CO2 in Svizzera Ufficio federale dell'ambiente

L'andamento è determinante per la modifica della tassa sul CO2 applicata ai combustibili. Un prossimo aumento dell'imposta per arginare l'inquinamento potrebbe scattare nel 2018, nel caso in cui le emissioni non dovessero risultare inferiori almeno del 27% rispetto al valore del 1990.

I biocarburanti — prosegue la nota — hanno il vento in poppa, ma l'effetto sulle emissioni complessive generate dal traffico è ancora modesto (nel 2015, per esempio era appena dell'1%).

ATS/px

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Per saperne di più: il comunicato integraleLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.