Navigation

Verbier non sarà messa in isolamento

Il governo cantonale vallesano ha respinto la richiesta dei medici che lavorano nella località turistica di mettere in quarantena il comune.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 marzo 2020 - 13:55
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 24.3.2020)
Durante la bassa stagione circa 3'000 persone vivono a Verbier, ma in pieno periodo turistico la località alpina si trasforma in una vera e propria città. Keystone / Laurent Darbellay

A Verbier sono stati registrati circa 60 casi di persone positive al coronavirus. Ciò ha spinto diversi medici della regione a chiedere di isolare la famosa località turistica e la sua vallata.

Facendosi portavoce di altri camici bianchi, la dottoressa Sabine Popescu ha sostenuto che una simile misura è necessaria per proteggere il Vallese e la Svizzera. "C'è troppo viavai, soprattutto di lavoratori. Ciò non permette di stabilizzare la situazione sanitaria".

Dopo aver discusso con la Confederazione e il Comune di Bagnes, al quale Verbier appartiene, le autorità vallesane hanno deciso di rinunciare a una misura di isolamento.

Il servizio del TG:

Contenuto esterno


La consigliera di Stato responsabile della sanità, Esther Waeber-Kalbermatten, ha affermato che una quarantena non può essere pronunciata da un Cantone per una regione ma solo per singole persone o edifici, come ad esempio per i clienti e il personale di un hotel. Solo la Confederazione può confinare un'intera località. 

Il Cantone vuole comunque rinforzare i controlli della polizia per garantire che i negozi ancora autorizzati ad aprire, gli alberghi (per la verità quasi tutti chiusi) e i cantieri rispettino le misure igieniche e in particolare la cosiddetta distanza sociale.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.