Navigation

Successioni nel Governo federale, i giochi si fanno seri

In questi giorni si sta chiudendo il cerchio delle candidature alla successione in Consiglio federale di Johann Schneider-Ammann e Doris Leuthard.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2018 - 21:06
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 24.10.2018)
Contenuto esterno


Le speculazioni sui papabili che potrebbero prendere il posto dei due uscenti sono iniziate poche ore dopo l'annuncio delle loro dimissioni.

Per la successione del liberale radicale (destra) Johann Schneider-Ammann circolano tre nomi. Il più accreditato è quello della 'senatrice' sangallese Karin Keller-Sutter, già candidata nel 2010. A sfidarla ci sono due uomini, Hans Wicki, proveniente dal cantone Nidvaldo, e Christian Amsler, originario del cantone Sciaffusa.

Il prossimo 5 dicembre le due camere del Parlamento dovranno anche eleggere il successore della popolare democratica (centro) Doris Leuthard. In lizza vi sono per ora la vallesana Viola Amherd, la cui candidatura è stata ufficializzata proprio martedì, la basilese Elisabeth Schneider-Schneiter, l'urana Heidi Zgraggen e lo zughese Peter Hegglin.


Ma perché in Svizzera la sostituzione di un ministro assume una tale importanza? In questo articolo pubblicato prima dell'ultima elezione in Consiglio federale – quella che ha visto uscire vincitore il ticinese Ignazio Cassis – vi spieghiamo alcune particolarità del sistema politico svizzero e del suo governo collegiale.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.