Navigation

Economiesuisse: "servono garanzie nei rapporti con l'UE"

L’impegno su questo fronte sarà rafforzato con la campagna denominata “Aperta e sovrana, per una politica europea costruttiva”, sostenuta da 50 organizzazioni e 3'300 persone

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 febbraio 2016 - 12:52

Il mantenimento degli accordi bilaterali con l'Europa e l'attuazione della terza riforma della fiscalità delle aziende sono le priorità di Economiesuisse per quest'anno.

La Federazione delle imprese svizzere ribadisce in particolare il suo sostegno alla clausola di salvaguardia proposta dal Consiglio federale per regolare l'immigrazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.