Navigation

Economia svizzera a gonfie vele

La crescita del PIL per il 2016 sarà superiore alle attese. A trainare il dinamismo economico il settore chimico-farmaceutico

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 settembre 2016 - 12:50

Notizie positive sul fronte economico. La Segreteria di stato dell'economia, ha rivisto al rialzo le previsioni congiunturali per il 2016. La Seco si attende, dunque, una crescita del prodotto interno lordo svizzero dell'1,5 percento contro l'1,4 annunciato in un primo tempo.

Buone notizie anche per le quanto riguarda le esportazioni che hanno fatto registrare un aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A trainare questo dinamismo commerciale - in entrambe le direzioni - è ancora una volta il settore dei prodotti chimico-farmaceutici che da solo vale quasi la metà del totale del commercio estero.

Unica nota dolente resta l'orologeria, soprattutto quella di lusso. Un trend che viene confermato dunque anche nel mese d'agosto. Sono 14 mesi consecutivi che questo comparto fa registrare delle flessioni negative.

La Segreteria di Stato dell'economia prevede - nonostante la Brexit - un buon periodo anche per tutta l'eurozona. E questo si tradurrà per la Svizzera in impulsi positivi sostenuti dal commercio estero.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.