Navigation

Valanga su una pista di sci ad Andermatt

Una slavina si è staccata giovedì mattina nel comprensorio sciistico di Andermatt, nel cantone Uri. Sei sciatori sono stati travolti e due hanno riportato ferite leggere.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 dicembre 2019 - 20:54
tvsvizzera.it/mar/ats con RSI (TG del 26.12.2019)
I due feriti sono stati trasportati in ospedale in elicottero. Keystone / Urs Flueeler

I soccorritori hanno estratto sei persone dalla valanga che ha investito una pista ad Andermatt. Due sciatori hanno riportato ferite leggere e sono stati elitrasportati in ospedale; altri quattro sono rimasti illesi.

La slavina, lunga 300 metri e larga 60, si è staccata verso le 10:50 nella zona Oberalp/Felli. Sul posto sono intervenuti una sessantina di soccorritori, coadiuvati da elicotteri e da cinque cani.

Contenuto esterno

La polizia urana in serata ha indicato che dopo aver esaminato tutta la slavina è escluso che ci siano ancora dei dispersi. Alle 18.15, l'intero cono di valanga era stato perlustrato e la ricerca di eventuali altre persone sepolte è terminata, ha detto il comandante Reto Pfister.

Rimane incerta la causa della valanga: le forze dell'ordine non possono per ora confermare che a smuovere la coltre nevosa sia stata una persona. Il fatto è avvenuto su una pista aperta per la prima volta durante questa stagione.

Secondo l'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF), attualmente nella regione di Andermatt c'è un pericolo di grado 3, ovvero marcato. In tali condizioni valanghe possono staccarsi già in seguito al passaggio di un singolo sciatore e raggiungere dimensioni pericolosamente grandi.

Le immagini della valanga:

Contenuto esterno



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.