Navigation

Dramma di Montreux, si pensa a un suicidio collettivo

Il luogo del dramma famigliare del 24 marzo scorso. © Keystone / Jean-christophe Bott

Le cinque persone che giovedì scorso si sono gettate dal settimo piano dei un edificio nel centro di Montreux hanno probabilmente scelto di suicidarsi insieme. La polizia vodese privilegia questa ipotesi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 marzo 2022 - 12:57
tvsvizzera.it/fra con Keystone-ATS

Dai primi riscontri dell'indagine, i cinque membri della famiglia francese sono precipitati dal balcone uno dopo l'altro nello spazio di cinque minuti. L'intervento di una terza persona è escluso.

Prima e durante il dramma, nessun testimone ha udito rumori o grida in provenienza dal balcone, ha sottolineato la polizia. Neppure i due agenti di polizia presenti sul posto dalle 06:15 e i passanti che si trovavano ai piedi dell'edificio, situato vicino al casinò di Montreux. La polizia ha scoperto una scaletta sul balcone e nessuna prova di lotta.

La tragedia è avvenuta verso le 7 del mattino. L'allarme è stato lanciato da un testimone che si trovava ai piedi dell'edificio. Due gendarmi si erano recati al domicilio della famiglia con un mandato di accompagnamento per il padre, emesso dalla prefettura in relazione all'istruzione a domicilio di uno dei due figli. Gli agenti non sono riusciti ad entrare nell'appartamento e, poco dopo, le cinque persone sono precipitate dal balcone.

Contenuto esterno

Teorie cospirazioniste e survivaliste

Allo stadio attuale dell'inchiesta, non vi sono indizi che lasciavo presagire il passaggio all'atto. Dall'inizio della pandemia, la famiglia si era molto interessata alle teorie cospirazioniste e survivaliste. Aveva accumulato una scorta impressionante di alimentari, che occupavano la maggior parte delle stanze dell'appartamento. Lo stock era destinato a far fronte a una crisi, secondo le autorità.

La famiglia viveva in quasi-autarchia, ritirata dalla società. Le vittime sono state formalmente identificate. Le quattro persone morte erano il padre 40enne, sua moglie 41enne e la sorella gemella di quest'ultima, oltre alla figlia di otto anni della coppia. Il figlio di 15 anni è ancora in ospedale. Attualmente è in coma. Le sue condizioni sono stabili.
 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?