Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Dopo il 2020 Il vecchio San Gottardo resta lunga percorrenza

(2)

Dal TG, la notizia che treni a lunga percorrenza rimarranno sulla vecchia linea del San Gottardo anche dopo il 2020.

Dal dicembre 2020, la linea ferroviaria panoramica del San Gottardo sarà gestita dalla Schweizerische Südostbahn (SOB), che venerdì ha firmato un accordo con le Ferrovie federali svizzere (FFS). La convenzione prevede un treno diretto all'ora da e verso il Ticino, con partenze alternate da Basilea e Zurigo. Non è ancora stabilito se capolinea sud sarà Lugano o Locarno.

La linea panoramicaLink esterno o di montagna, quella precedente l’apertura della Galleria di baseLink esterno del San Gottardo, non sarà declassata a linea regionale. Rimarrà a lunga percorrenza anche dopo il 2020, ciò che appariva improbabile fino a qualche mese fa.

L’accordo firmato venerdì riguarda anche un’altra linea, la Berna-Coira via Langenthal (Berna), Zurigo e Sargans (San Gallo).

Le tratte saranno gestite con materiale rotabile e personale della SOB, ma le FFS continueranno a detenere la concessione per le linee a lunga percorrenza, indennizzando le SOB per le prestazioni che forniranno. Ne trarranno beneficio i viaggiatori ed entrambe le compagnie, hanno dichiarato i rispettivi CEO.

A incoraggiare una trattativa tra le compagnie ferroviarie era stato l’Ufficio federale dei trasportiLink esterno (UFT), che è stato informato.

Lugano o Locarno?

Lungo la vecchia linea del San Gottardo passerà ogni ora un treno diretto da e per Basilea o Zurigo alternate. Non è ancora stato stabilito se capolinea sud sarà Lugano o Locarno ma secondo Jeannine Pilloud, responsabile FFS viaggiatori, Locarno sembra avere la preferenza della clientela.

(1)

Servizio del Quotidiano sul mantenimento della lunga percorrenza sulla vecchia linea ferroviaria del San Gottardo.

Nuovi convogli, stesso personale

Su entrambe le linee, a circolare saranno nuovi convogli di tipo Flirt III della Südostbahn, con prima classe migliorata.

I cambiamenti, è stato precisato, non comportano alcun taglio di posti di lavoro. Eventuali passaggi di personale dall'una all'altra impresa ferroviari saranno pianificati e discussi con le parti sociali e i collaboratori.

subscription form

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.


tvsvizzera.it/ri con RSI (Quotidiano e TG del 07.07.2017)

×