Navigation

Doping, trovato positivo l'atleta elvetico Kariem Hussein

L'atleta elvetico, qui in una foto d'archivio, è stato trovato positivo dopo la gara vinta ai Campionati svizzeri. Keystone / Urs Flueeler

Caso di doping in seno alla delegazione svizzera: trovato positivo Kariem Hussein che è stato squalificato nove mesi da Swiss Olympic. Per lui niente Olimpiadi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 luglio 2021 - 13:00
tvsvizzera.it/fra

Proprio nel giorno dell'apertura dei Giochi olimpici di Tokyo, Swiss Olympic ha comunicato che Kariem Hussein, in occasione dei Campionati Svizzeri di Langenthal del 26 giugno scorso, è risultato positivo alla sostanza proibita nicetamide (coramina). Lo specialista dei 400m ostacoli è stato sospeso per nove mesi dalla Camera disciplinare olimpica svizzera a partire dal 16 luglio. Addio sogno olimpico.

Hussein avrebbe ingerito una pastiglia di Gly-Coramin dopo la finale vinta dei Campionati svizzeri pensando che lo stimolante fosse autorizzato non solo in allenamento ma anche in gara. Il 32enne turgoviese ha comunicato di aver accettato la sanzione.

Swiss Olympic 'scossa' da questo incidente in un momento in cui lo sport internazionale dovrebbe celebrare i Giochi olimpici di Tokyo, ha avvertito tutti gli sportivi che la prudenza non è mai troppa quando si tratta di integratori alimentari.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.