Davos Manifestazione contro il Forum economico

Giovedì pomeriggio a Davos simpatizzanti di sinistra hanno protestato contro il Forum economico mondiale, sotto il motto "contro capitalismo, nazionalismo e fascismo". I potenti hanno fallito, ha dichiarato la presidente della Gioventù socialista Tamara Funiciello.


I potenti descrivono il Forum economico mondiale come un successo, "ma come definiscono il successo?", ha chiesto Funiciello. Si potrebbe definire tale la fine della fame, il diritto di vivere liberamente la propria sessualità e il rispetto dei diritti umani, così come l'istruzione per tutti i bambini.

La presidente della Gioventù socialista ha direttamente attaccato il presidente della Confederazione Ueli Maurer: "mi vergogno per lui", ha detto davanti al centinaio di dimostranti, riferendosi alle sue affermazioni sul caso del giornalista dissidente Jamal Khashoggi ucciso nel consolato saudita in Turchia, che ha dichiarato chiuso.

"Combattiamo contro la destra e contro l'alto", ha aggiunto. "Non siamo tanti, ma siamo dappertutto": qui contro il WEF, a Parigi contro le politiche del presidente Emmanuel Macron, ad Amburgo contro il G20, ha concluso.

Intervista alla presidente del Consiglio nazionale svizzero




Parole chiave