Dati 2019 In aumento i casi di violenza domestica

Ombre sul muro dalle quali si intuisce la scena di una persona che ne minaccia un altra

Più di una volta al mese una donna muore per mano del proprio compagno o marito.

Keystone / Maurizio Gambarini

Nel 2019, in Svizzera, la polizia ha registrato 19'669 reati in materia di violenza domestica, contro i 18'522 del 2018. Si rileva così un aumento del 6,2%, benché i valori siano relativamente stabili dal 2009, indica lunedì l'Ufficio federale di statistica (UST). Nondimeno, lo scorso anno, ogni quattro settimane circa una donna è stata uccisa dal proprio marito o compagno.

I feriti sono stati 11'058 (+3,7%), di cui il 72% donne. Il rapporto tra i sessi negli atti di violenza è di circa tre quarti di uomini e un quarto di donne. Ma anche i figli sono maneschi. 

Sempre nel 2019, quasi due terzi dei 46 omicidi commessi in Svizzera è stato conseguenza di violenza domestica. Di questi 29 omicidi (+2 rispetto al 2018), 15 sono avvenuti in una relazione di coppia e solo una vittima era uomo. Ciò significa, sottolinea l'UST, che ogni quattro settimane circa una donna è stata uccisa dal marito o compagno.

Nel servizio RSI, la testimonianza di una donna sopravvissuta alla violenza tra le mura di casa.

Il numero totale dei reati di violenza domestica è aumentato quasi ininterrottamente dal 2009, ma anche la popolazione residente permanente è cresciuta.

Il numero di morti negli ultimi anni è oscillato intorno a una media di circa 25, con un unico dato fuori dal comune nella statistica decennale dell'UST, il 2015, con 36 vittime.


Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 05.10.2020)

Parole chiave