Navigation

Il Var irrompe anche nel calcio svizzero

La moviola in campo è impiegata in quattro casi. RSI-SWI

Sarà introdotto anche nel calcio svizzero il Video assistant referee (Var), l'assistente dell'arbitro che esamina situazioni dubbie con l'ausilio di registrazioni video. Giovedì a Muri, canton Berna, i vertici della Lega hanno presentato la novità e si sono detti fiduciosi che questo passo incrementerà il livello degli incontri e dei direttori di gara della Superleague.

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2019 - 22:15
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 28.03.2019)

"Ci sarà più correttezza nel nostro campionato", ha dichiarato il presidente della Swiss Football LeagueLink esterno, Heinrich Schifferle. "Non sarà possibile escludere errori al 100%, ma in ottica internazionale è importante compiere questo passo. Soprattutto per i giocatori che poi giostrano nella Nazionale devono essere abituati al VAR".

La moviola in campo è impiegata in quattro casi: convalida di una rete, assegnazione di un rigore, espulsione diretta, cartellino giallo o rosso mostrato al giocatore sbagliato. Il VAR non interviene su richiesta delle squadre.

"Non sminuisce il ruolo"

Il capo dipartimento arbitri, Dani Wermelinger, assicura che il sistema non sminuisce il ruolo dei direttori di gara. "È come un airbag per gli arbitri, attutisce gli errori commessi. Siamo contenti di questo aiuto. Gli arbitri in campo hanno una frazione di secondo per decidere, per me non è accettabile che tutti gli spettatori a casa vedano un errore senza che sia possibile correggerlo".

È anche una questione di formazione e carriera. "Gli arbitri devono lavorare con l'assistente video se vogliono restare competitivi sul mercato", osserva Wermelinger. "Altrimenti non arbitreranno più partite dei mondiali o della Champions League. Il VAR è il futuro, ne sono convinto. Presto sarà una realtà in tutte le leghe".

 

Contenuto esterno

Oggi, da contratto televisivo, ci sono almeno 6 telecamere per partita. In altri campionati sono più del doppio. È una questione di budget. Per lo stesso motivo, per ora, in Svizzera non saranno introdotti la tecnologia di porta e la linea virtuale per il fuorigioco.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.