Covid-19 In quarantena tutta la squadra dello Zurigo

Giocatori dello Zurigo seduti in tribuna con la giusta distanza.

Il club non ha voluto specificare il numero totale dei contagi, spiegando comunque che "tutte le persone sono in isolamento domestico.

Keystone / Laurent Gillieron

L'onda d'urto della positività al coronavirus del difensore dello Zurigo Mirlind Kryeziu si è abbattuta sulla Super League (Serie A svizzera). Le autorità cantonali zurighesi hanno infatti ordinato una quarantena di dieci giorni per i compagni del 23enne e per tutto lo staff, rendendo così inevitabile il rinvio dei prossimi due incontri (almeno) di campionato.

Primo caso di coronavirus dalla ripresa della Super League. Lo Zurigo ha annunciato venerdì la positività al Covid-19 del difensore Mirlind Kryeziu, che dalla comparsa di lievi sintomi si trova in isolamento presso il suo domicilio.

Quello di Mirlind Kryeziu non è un caso isolato. Lo Zurigo ha fatto sapere che tra i test effettuati venerdì ve ne sono altri con esito positivo al coronavirus. Il club non ha voluto specificare il numero totale dei contagi, spiegando comunque che "tutte le persone sono in isolamento domestico. Seguiamo le linee guida e le istruzioni del Dipartimento sanitario cantonale e adottiamo le misure necessarie".

Ultimo avversario dello Zurigo (martedì), il Neuchâtel Xamax ha effettuato i test a tutti i suoi tesserati ed è al momento in attesa di conoscere i risultati. I rossoneri dovrebbero tornare in campo domenica a Thun, ma il condizionale è d'obbligo perché se anche un solo test dovesse risultare positivo scatterebbe la quarantena per tutta la squadra.

Il servizio del telegiornale.


"Stagione da chiudere"

Questa stagione di Super League non è da finire, anzi per Christian Constantin, presidente del FC Sion, non sarebbe nemmeno dovuta ripartire. Dalle colonne del Blick il presidente del Sion è tornato alla carica dopo la positività di Mirlind Kryeziu e la conseguente messa in quarantena dello Zurigo: "Il campionato deve chiudere immediatamente!".

Per Constantin il rinvio di Zurigo - Sion e Basilea - Zurigo crea un problema insormontabile in un calendario già intasato: "Abbiamo messo la Coppa Svizzera ad agosto perché a livello medico non si poteva giocare ogni 2 giorni. Quindi come faremo a recuperare le partite? Tanto più che per l'Uefa i campionati devono chiudersi entro il 3 agosto... e il 5 il Basilea gioca pure in Europa League!".

Se avessimo portato la Super a 12 squadre non ci sarebbero stati tutti questi problemi.... adesso è arrivato il conto da pagare.

Il commento dei colleghi della redazione sportiva:



tvsvizzera.it/fra con RSI


Parole chiave