Navigation

Corsi per profughi in vista del Carnevale a Lucerna

I rifugiati contestano l'iniziativa del governo cantonale, dopo i fatti di Colonia: "trattati come criminali"

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 febbraio 2016 - 15:21

A Lucerna i rifugiati hanno scritto una lettera aperta al governo cantonale sostenendo di essere stati discriminati. In vista del carnevale i profughi residenti nel cantone erano infatti stati obbligati a seguire un corso sui comportamenti da tenere in occasioni di feste e manifestazioni di massa.

Le autorità locali volevano evitare che in riva al lago dei Quattro cantoni si ripetessero fatti analoghi a quelli avvenuti a fine anno a Colonia. Ma l'iniziativa non è piaciuta agli immigrati che hanno detto di sentirsi offesi per essere stati trattati tutti come potenziali criminali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.