Navigation

Tracciamento dei contagi, pochi gli utenti di SwissCovid

Raccolta di firme contro l'app di tracciamento dei contagi SwissCovid Keystone / Martial Trezzini

A due mesi dal suo lancio l'app elvetica per il tracciamento dei contagi di coronavirus SwissCovid continua a suscitate forti perplessità tra la popolazione.

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 agosto 2020 - 21:10
tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 28.8.2020)

Sono infatti solo 1,5 milioni le persone che l'hanno scaricata sul loro smartphone, su oltre 8,5 milioni di residenti nella Confederazione. Ben lontano dall'obiettivo minimo di 3 milioni di utenti che si è posto l'Ufficio federale della sanità pubblica o dal 60% di copertura indicato dagli esperti.

In proposito il sondaggio illustrato venerdì a Berna dai responsabili sanitari federali indica che le resistenze sono dovute a molteplici fattori: il 35% degli svizzeri non vuole essere sorvegliato, il 32% teme di essere localizzato attraverso lo smartphone, il 30% di avere problemi alla batteria del dispositivo cellulare e il 29% di non essere adeguatamente protetto.

Il servizio del TG:

Contenuto esterno

Tutte preoccupazioni che l'Ufficio federale della sanità pubblica insiste nel confutare, come ha sottolineato Alfredo Sanchez (Politecnico federale di Losanna), secondo il quale SwissCovid utilizza esclusivamente identificativi anonimi e non dati personali reali. Inoltre la tecnologia adottata Bluetooth non consente la geolocalizzazione dell'utente.

In merito all'applicazione in questione l'epidemiologo Marcel Salathé, che fa parte della task force Covd-19 istituita dal Consiglio federale, ha detto alla stampa che "potrebbe dare un importante contributo, se utilizzata correttamente", ma bisogna essere più veloci nell'avvisare i contatti in caso di un risultato positivo al tampone.

Il contact-tracing, ha continuato l'esperto federale, è l'alternativa intelligente al lockdown, che non è altro che una quarantena collettiva indiscriminata. Se il tracciamento funzionasse correttamente, ha osservato, sarebbe una misura sufficiente ma per essere realmente efficace ci vuole un lasso di tempo decisamente inferiore tra il risultato del test e la prima chiamata ai relativi contatti.

tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 28.8.2020)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.