Coronavirus Scattano nuovi allentamenti in Svizzera

Ragazza scrive autocertificazione

In ospedale sarà necessario compilare un'autocertificazione per permettere il tracciamento.

Zoccatelli, Zeno (swissinfo)

Con la riduzione dei contagi di coronavirus, da lunedì possono riprendere le lezioni in presenza negli istituti post-obbligatori, fra cui licei e scuole professionali, secondo quanto deciso dal governo. La misura più attesa resta tuttavia la rinnovata possibilità di fare visita ai propri cari negli ospedali e nelle case di riposo. 

Nelle scuole post-obbligatorie la regola dei due metri di distanza non deve più essere rigorosamente rispettata, anche se resta raccomandata.

Il concetto di protezione aggiornatoLink esterno dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) prevede infatti che gli ormai canonici due metri vanno mantenuti nelle aule e nei contatti interpersonali "laddove possibile". Restano invece in vigore numerose misure igieniche.

L'USFP considera importante arieggiare costantemente i locali. Il cambio di aula andrebbe inoltre di principio evitato. In ogni caso, ogni istituto deve adattare il piano di protezione in base alla propria situazione, ricordano le autorità federali.

Lunedì segna anche la fine del divieto di visite nelle strutture di cura come ospedali e case di riposo. Visite che comunque possono essere effettuate solo seguendo precise misure di sicurezza, definite in Ticino dall'Ufficio del medico cantonaleLink esterno. Le visite saranno possibili, ad esempio, solo su appuntamento e dovranno essere indossate mascherine certificate.

I dettagli nel servizio della RAdiotelevisione svizzera:


Parole chiave