Navigation

Convezione europea ratificata 40 anni fa

Una carta destinata a tutelare i cittadini da eventuali violazioni dei diritti e delle libertà individuali da parte dello stato

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 dicembre 2014 - 20:24

Quarant'anni fa la Svizzera ratificava la Convenzione europea dei diritti umani. L'avvenimento sarà celebrato nei prossimi giorni anche in parlamento, durante l'ultima settimana della sessione invernale.

La convenzione risale al 1950 ed è destinata a tutelare i cittadini da eventuali violazioni dei diritti e delle libertà individuali da parte dello stato. Ultimamente, però, fanno discutere le sentenze della Corte europea dei diritti umani. L'organo che deve vigiliare sull'applicazione della convenzione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.