Controllo stranieri Retata in quattro night club ticinesi

Diciassette ragazze e due gerenti denunciati. Questo è il bilancio di una serie di controlli effettuati martedì sera in quattro locali notturni, che hanno permesso alla polizia ticinese di rilevare soprattutto infrazioni alla legge federale sugli stranieri (entrata, partenza o soggiorno illegali e attività lucrativa senza autorizzazione).

Una prostituta sdraiata che volta la schiena alla camera

Foto d'archivio.

Keystone / Marijan Murat

Il primo controllo è avvenuto nel Mendrisiotto, dove su otto ragazze tre sono state denunciate. Nel Luganese, invece, su otto giovani cinque sono state segnalate. Scenario simile pure nel Bellinzonese, dove su cinque ragazze due sono state trovate non in regola. Denunciati pure due responsabili del locale per incitazione all'entrata, alla partenza o al soggiorno illegali e per impiego di stranieri sprovvisti di permesso. 

Un quarto controllo è scattato nel Locarnese, dove tutte e sei le giovani controllate sono state trovate sprovviste di permessi.

In una nota diramata mercoledì, le autorità sottolineano che: “Nell'ambito delle proprie competenze, l'Ufficio dell'ispettorato del lavoro procederà con ulteriori accertamenti. Ministero pubblico e polizia cantonale vaglieranno inoltre la posizione dei vari responsabili dei locali. Parallelamente, proseguiranno le verifiche per accertare eventuali altre situazioni di irregolarità”.

Ecco cosa è successo martedì sera nel servizio del "Quotidiano".

Parole chiave